Ovviamente definire FreeNX un “Linux Terminal Server” è semplicemente una provocazione ma rende benissimo l’idea di questo nuovo HOW-TO in salsa open-source.

Veniamo al dunque. Per prima cosa dobbiamo aggiungere i repository giusti al nostro server di Ubuntu 8.04, quindi editiamo il file /etc/apt/sources.list e aggiungiamo le seguenti righe di istruzione:

deb http://ppa.launchpad.net/freenx-team/ppa/ubuntu hardy main
deb-src http://ppa.launchpad.net/freenx-team/ppa/ubuntu hardy main

Aggiungiamo la chiave pubblica di FreeNX:

apt-key adv --recv-keys --keyserver keyserver.ubuntu.com F3A662B57D580D3A2E98E5152A8E3034D018A4CE

Aggiorniamo la cache dei repository:

apt-get update

Adesso siamo pronti all’installazione di FreeNX:

aptitude install freenx

Al termine dell’installazione, è possibile lanciare il setup per il completamento della configurazione del programma (verranno generati gli ultimi file necessari, compreso l’utente speciale “nx”).

/usr/lib/nx/nxsetup --install

Alla domanda “Do you want to use your own custom KeyPair? [y/N]” potete premere semplicemente <INVIO>. Non dimenticate però che l’utente root non è abilitato per l’accesso da remote in terminal server, quindi se necessario dovrete aggiungere un nuovo utente. Per quanto concerne il client windows, scaricate il software dal seguente link e configuratelo come segue:

Impostazioni Client Windows NX - Menù General

Ovviamente al posto di 192.168.1.xx dovete indicare l’indirizzo ip del vostro server. Per il momento è tutto, alla prossima puntata.

Potrebbe succedere che non funziona al primo colpo; questi gli errori più comuni che si possono commettere:

-Sul client “NX” alla voce “Desktop” dovete selezionare “Unix” e poi “Gnome”;
-assicuratevi di potervi loggare nella maniera classica, prima di provarci con FreeNX;
-La velocità di collegamento è importante: provate a scendere a “ISDN” oppure “Modem”, altrimenti potrebbe non riuscire a stabilire un link; inoltre assicuratevi che non ci siano applicazioni “ciuccia banda” attive;
-Provate a riavviare Linux (CHE ORRORE!) dopo l’installazione;
-Verificate che non sia attivo il “desktop remoto” di Ubuntu (in realtà di questo non sono sicuro…);
-Non potete loggarvi contemporaneamente con lo stesso utente sia dal server che col client FreeNX;
-Riprovate più e più volte ad effettuare la connessione.  

Bibliografia:
https://help.ubuntu.com/community/FreeNX#Installing the FreeNX server on older Ubuntu Versions
http://groups.google.com/group/ec2ubuntu/web/installing-freenx-on-ubuntu-8-04-hardy